Convegno: LA NUOVA ERA DI LATTE E DERIVATI

Convegno dedicato all’innovazione capace di assicurare nuova vita al settore del latte grazie allo sviluppo della conoscenza, nel rispetto della qualità analitica.

Comitato Scientifico Organizzatore: Brazzale Science Center – Direttore Scientifico: Fernando Tateo

Presidente del Convegno: Piercristiano Brazzale

Curatore del Programma: Monica Bononi – UniMi

Promotore dell’Evento e Presidente del BSC: Roberto Brazzale

Segreteria Scientifica: Rita Marchesini

 

PRIMO ANNUNCIO

Il Brazzale Science Nutrition & Food Research Center ed il suo Direttore Scientifico Fernando Tateo, con gli auspici di Brazzale S.p.A., indicono il 20 e 21 Giugno 2024, nelle prestigiose sedi del Teatro Comunale e Castello Colleoni di Thiene (VI), un convegno di studio destinato a consolidare e rivitalizzare l’immagine culturale di latte e derivati.

Con il contributo di rappresentanti del mondo culturale, scientifico ed industriale del settore, l’evento è mirato a sensibilizzare il mondo dei consumi verso il ritorno dell’interesse scientifico e nutrizionale per il ruolo centrale del latte e suoi derivati, in un periodo caratterizzato dalla ricerca di alternative alimentari che si discostano da quelle consolidate della tradizione mediterranea ed europea.

Il mondo di carboidrati, proteine e sostanze lipidiche del latte, con il corredo delle attuali conoscenze sul valore di componenti minori, si attende ancor oggi trovi espressione attraverso le migliori potenzialità di ricerca e sviluppo a livello industriale, in campo nazionale e mondiale.

Per informazioni: Rita Marchesini

brazzalesc@brazzale.com

 

Foto: Castello Colleoni di Thiene

 

Foto: Teatro Comunale di Thiene

ph Giuseppe Santamaria

 

Aggiornamenti (Relazioni)  al 22 febbraio 2024

 

Nella sezione che segue si evidenziano Titoli ed Autori delle relazioni fondamentali di particolare rilevanza in programma:

 

Tommaso Maggiore (*) Università degli Studi di Milano

“Attualità e prospettive dell’allevamento bovino da latte in Val Padana (viste dall’agronomo)”

(*) Tommaso Maggiore nasce a Ragusa Ibla, si laurea in Scienze Agrarie a Piacenza. Inizia a lavorare già nel 1962 per Eridania Zuccherifici Nazionali a Foggia; dopo per il MAF come ricercatore a Udine, come Ispettore Agrario a Piacenza, come ricercatore e poi come Direttore di Ricerca per Bayer Italia e di nuovo come ricercatore per il MAF (a Salerno, presso l’Istituto Sperimentale per l’Orticoltura) a Bergamo (Istituto Sperimentale per la Cerealicoltura, sez. maiscoltura: 1972-1980), Sant’Angelo Lodigiano (Direttore della Fondazione Bolognini: 1972-1982) e Lodi (Istituto Sperimentale per le Colture Foraggere 1981-1985 come direttore di Sezione).

Riordina per conto dell’Istituto Sperimentale per la Cerealicoltura le sezioni di Bergamo, Foggia, Catania, Montagnana e la sede di Roma)

Dal 1973 al 1985 insegna come professore incaricato stabilizzato all’Università degli Studi di Milano, Corso di laurea di Produzioni Animali e dal 1985 è Professore Ordinario di Agronomia Generale e Coltivazioni Erbacee presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano.

E’ stato Direttore di Sezione per il MAF prima, di Istituto (Agronomia) e di Dipartimento (Produzione vegetale) per UNIMI dopo, nonché Presidente di Corsi di Laurea di Scienze e tecnologie Agrarie e di Prodizioni Vegetali (triennale e magistrale).

Ha diretto le aziende sperimentali di UNIMI : Landriano (PV), Cornaredo (MI) e il Complesso serricolo sperimentale CETAS di Tavazzano (LO).

Attualmente svolge attività di libero professionista come Dottore Agronomo, iscritto all’ordine dal 1964.

  • Direttore di un Master post laurea svolto dal CNR (IBBA) e dall’Associazione Laureati in Scienze Agrarie di Milano: “Biomasse per la produzione di energia”;
  • Presidente onorario del Museo Lombardo di Storia dell’Agricoltura di Sant’Angelo Lodigiano (LO) oggi onorario;
  • Vice Presidente della FIDAF (Federazione Italiana dei Laureati in Scienze Agrarie e Forestali), Roma;
  • Per più di 20 anni, Vice Presidente della Società Agraria di Lombardia, Milano, ed è attualmente tesoriere;
  • Accademico ordinario dei Georgofili, Firenze.

Autore di libri e di circa 400 lavori scientifici a stampa su riviste internazionali e nazionali oltre che di circa 200 articoli divulgativi.

 

Luigi Mariani (*)Università degli Studi di Brescia

“La filiera cerealicolo-zootecnica: rilevanza e sostenibilità”

(*) Luigi Mariani, laureato in Scienze Agrarie presso l’Università degli Studi di Milano, ha alta competenza in agronomia, agrometeorologia ed ecologia agraria oltre che in  modellistica di produzione degli agro-ecosistemi, avendo anche svolto attività di insegnamento in Agronomia, ed in Ecologia Viticola ed Agrometeorologia nell’Università degli Studi di Milano. Ha occupato anche il ruolo di Dirigente del Servizio Agrometeorologico  presso l’ERSAL – Ente Regionale di Sviluppo Agricolo della Lombardia ed è attualmente Professore a contratto di Agronomia generale e coltivazioni erbacee nell’Università degli Studi di Brescia. Ha all’attivo oltre 400 pubblicazioni scientifiche e divulgative nell’ambito dell’Agrometeorologia e della Storia dell’Agricoltura.

 

 

Aggiornamenti al 07 marzo 2024

 

Marinella Vitulli  (*) – Technical and General Manager del “Food Contact Center”- Pistoia

“Influenza del packaging sulla qualità del latte e dei prodotti lattiero-caseari. Problematica determinante per il futuro di latte e derivati sull’immagine, per il mercato, nella nutrizione.”

(*) Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica presso l’Università di Pisa, opera da più di vent’anni nel settore dell’analitica del packaging, svolgendo ricerca in centri di testing sia in ambito nazionale sia multinazionale. General Manager del Food Contact Center s.r.l. da lei stessa creato ed ove oggi svolge ricerca ed attività analitica sulla conformità dei materiali, eroga servizi di assistenza e consulenza tecnica attraverso l’affiliata Food Contact Services.

Ha ricoperto il ruolo di Direttore di Laboratorio presso Ecostudio S.P.A., ed è stata Operations Manager presso Intertek Lab Services. Possiede la qualifica di “business operator-food contact expert” (Reg CE 1935/04 e Reg.CE 2023/06/).

Formata in analitica  in tema di studio di nuovi prodotti e caratterizzazione di materie prime ad usi speciali in alimentazione sotto la guida del Prof. Fernando Tateo e della Prof .Monica Bononi, ha occupato il ruolo di Responsabile Laboratori Controllo Qualità di Azienda Leader del settore “spezie, sughi e condimenti (Drogheria e Alimentari Spa – San Piero a Sieve).

Partecipa attivamente a gruppi di lavoro di Associazioni professionali e di gruppi esperti tecnici nazionali ed europei in tema di selezione del packaging per la sicurezza e la qualità di nuovi alimenti.

 

Ivana Gandolfi (*) R&D – Scientific area, BU Parmalat S.p.A, Lactalis Italy

“Il ruolo del latte ed i suoi derivati in una dieta salutare e sostenibile”

(*) Ivana Gandolfi, birth 12/09/1957, Parma Italy. Degree in Chemistry and Pharmaceutical Technology (110/110), specialization in Chemistry and Food Technology.

I have been working at Parmalat since 1983.

Current position held: Lactalis Italy – BU Parmalat,  R&D – Scientific area Manager; member of the IDF (International dairy federation)-SCNH (Standing Committee on Nutrition and Health), Italian delegate; AITEL (Italian association of dairy technologists) vice president; NFI (Nutrition Foundation of Italy) member of the board and of the presidency committee, Parmalat delegate.

Main activities and responsibilities: Relationships with Opinion Leaders, scientific and medical Researchers, nutrition and scientific Societies, Universities; management of scientific and clinical trials (in collaboration with Lactalis Nutrition Group and Research applied Group too); elaboration of papers both for scientific publication and for educational and disclosure distribution with the goal of spreading and promoting the nutritional value of milk and dairy products inside a healthy and sustainable diet, from medical community to consumers; organization of conferences in collaboration with Universities or scientific Association; speeches at conferences; support to the activities of the Company, in particular Marketing and Communication Division.

 

Aggiornamenti al 13 marzo 2024

 

Piercristiano Brazzale (*) Presidente di Fil-Idf

 Relazione plenaria. Condizioni da attuare e programmi da definire per la creazione di una nuova era di latte e derivati

(*) Piercristiano Brazzale è attualmente Presidente della Federazione Mondiale del Latte (Fil-Idf). Eletto nel 2020, in precedenza ha svolto un ruolo significativo come membro in 5 comitati tecnici della Federazione, in particolare su tematiche come nutrizione e salute, ambiente, farm management, benessere animale, scienza e tecnologia casearia, guida un gruppo di lavoro con oltre 40 esperti in sede Fil-Idf, producendo finora 4 pubblicazioni scientifiche sul tema “Ecofriendly dairy technologies” tra il 2014 e il 2023. 

Ha ricoperto il ruolo di responsabile ambiente e sostenibilità della Fil-Idf dal 2015 al 2018, e dal 2018 al 2020 ne e’ stato coordinatore tecnico-scientifico.Attualmente e’ il presidente di una Task Force su “Dairy processing”.

Laureato in Scienze agrarie presso l’Università di Padova nel 1991, ha iniziato come responsabile tecnico della Brazzale Spa nel 1992, guidando le attività casearie e agricole in Italia, Repubblica Ceca e Brasile. In qualità di co-amministratore delegato del gruppo, è anche vicepresidente della Brazzale Moravia.

 Oltre a questi ruoli, è membro del consiglio di Amministrazione di Confagricoltura Vicenza dal 2012 ed è responsabile del settore food al Comitato di imparzialità di DNV certification, importante società di certificazione mondiale, dal 2015.

 Da diversi anni rappresenta il settore lattiero-caseario mondiale in sede Fao, COP e Codex, anche partecipando come relatore a numerosi convegni in tutto il mondo su tematiche legate alla nutrizione e salute, all’ambiente e al settore caseario in generale.

Responsabile relazioni internazionali dell’”Assocacao carne carbono neutro” brasiliana dal 2019, è membro di diversi comitati e gruppi di lavoro alla Fao oltre che del consiglio di amministrazione e del Comitato operativo della Global Dairy Platform e del Dairy Sustainability Framework.

Nel 2021 e nel 2023 ha rappresentato il settore globale lattiero caseario al Food System Summit (Summit mondiale dell’alimentazione) presso la Fao e l’Onu.

È membro dell’Accademia dei georgofili, storica istituzione accademica di studi e scienze agrarie e  membro onorario della Guilde Internationale des Fromagers – Confrerie de Saint Uguzon.

 

Roberto Brazzale (*) Titolare Brazzale S.p.A.

“La verità rende onnivori?”

Il meraviglioso mondo del latte fra scienza, superstizione e interessate suggestioni.

(*) Roberto Brazzale, settima generazione della famiglia originaria dell’Altopiano di Asiago, guida assieme ai due fratelli Gianni e Piercristiano la più antica azienda casearia d’Italia, in attività ininterrotta almeno dal 1784. Laureato presso l’Università degli Studi di Padova e avvocato dal 1997, è Presidente del Consiglio di Amministrazione di Florentis s.r.l., la holding di società casearie del gruppo “Brazzale”, che impiega oltre 1000 dipendenti in Italia, Repubblica ceca, Brasile, Cina.

 Presidente del Consiglio di Amministrazione di Brazzale Moravia a.s., la società che ha creato e sviluppato Gran Moravia, stagionato e confezionato in Italia, oggi esportato in circa 70 paesi nel mondo, ha creato la catena di vendita al dettaglio a marchio proprio, “La Formaggeria Gran Moravia” esempio unico per un’industria casearia. La sua visione imprenditoriale si caratterizza per la creazione di prodotti e filiere innovative, efficienti e ad impatto ambientale virtuoso, come la Filiera ecosostenibile del formaggio Gran Moravia, in Repubblica Ceca, e l’innovativo modello “Silvipastoril” per l’allevamento del bestiame da carne nel Mato Grosso do Sul, Brasile, che dal 2018 ha permesso il raggiungimento della neutralità di carbonio per il gruppo. Ha ideato la linea di Burro Superiore Fratelli Brazzale, utilizzato dai più grandi chef e pasticcieri in Italia ed all’estero. 

Nel 2011 membro del “Forum di alto livello per un miglior funzionamento della filiera alimentare” della Commissione Europea, dello “Standing Committee on Dairy Policies and Economics” dell’International Dairy Federation nel 2012.

Componente del Comitato Esecutivo dell’Associazione Industrie Casearie Italiane (Assolatte).

 È presidente del Festival Internazionale di Musica “Asiagofestival” e della giuria del Premio Eccellenti Pittori-Brazzale, ideato dal critico e giornalista Camillo Langone. 

È presidente del Brazzale Science Centre.

 

Scarica l’articolo in pdf

 

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top 3 Stories